giovedì 20 aprile 2017

NEWSLETTER di SOLE Onlus!

BENVENUTI!!!!!!!

Newsletter di

SOLE Onlus


              Aprile 2017

IN QUESTO NUMERO: 

  • GRAZIE!!! Campagna Uovo di SOLE
  • I Saluti di Suor Dalmazia, in Italia
  • Una stella d'Italia...nel cielo del Mozambico
  • Notizie dall' Istituto "Lar Maria do refugio"
  • SOLE....va a Scuola!!
  • Venerdì 7 Aprile...."Gustoso" e solidale pomeriggio
  • FIRMA la petizione di Alex Zanotelli "Fermiamo i signori della guerra..."
  • Come sostenerci
                          

La vendita delle uova di Pasqua  SOLE è andata oltre le più rosee aspettative.
Ognuno di voi ha reso possibile realizzare l' obiettivo che ci eravamo proposti: SOSTENERE L'ASILO GIRASSOL.

  
Oltre al mantenimento ordinario, alimentazione, stipendi, materiale didattico, potremo anche acquistare un serbatoio per la raccolta dell'acqua piovana .
GRAZIE!!!


***************************************************************************
GRAZIE a chi ha confezionato, prenotato, sistemato, distribuito, consegnato, acquistato....e mangiato! Ogni UOVO e ogni CESTINO.
E' stato GRAZIE all'impegno, alla fatica e alla generosità di CIASCUNO, secondo le proprie possibilità, che abbiamo raggiunto INSIEME un importante traguardo!!!!

****************************************************************************
Nella prossima newsletter daremo i risultati della campagna uova di Pasqua.
I SALUTI E GLI AUGURI  DI SUOR DALMAZIA,
IN VACANZA IN ITALIA.
Con tanto affetto e riconoscenza, auguro a ciscuno  e alle vostre
Famiglie una gioiosa e santa Pasqua che sto vivendo con voi, immersa nella stupenda primavera italiana.

Mi trovo in vacanza da piú di un mese. Lasciai il Mozambico
incaricata di trasmettere a tutti voi del Sostegno a Distanza,
riconoscenza, saluti e preghiera.

E mi é caro farlo in questo momento di attesa della Resurrezione di Gesù ricordando le tante “pasque” vissute da noi missionarie
aiutando bambini a crescere, malati a guarire,  ragazzi e ragazze a studiare; insegando a cucire, leggere e scrivere, visitando villaggi lontani anunciando il Vangelo. Il tutto reso possibile dalla vostra generositá.

Gesú Risorto  sia la nostra primavera, donandoci la sua vita e la
pace al mondo intero.

Auguri Buona Pasqua a tutti, uniti a preghiera per i bisogni di ciascuno.

Suor Dalmazia Colombo

UNA STELLA D'ITALIA NEL CIELO DEL MOZAMBICO........

Se si dovesse vedere una certa Suor Dalmazia Colombo con una spilla a forma di stella con tanto di nastrino tricolore appuntato sul vestito, non dovremmo stupirci troppo.
Dal 30 giugno 2016, per decreto presidenziale è  Cavaliere dell' Ordine della Stella d'Italia.


L'attribuzione del titolo di Cavaliere rappresenta il riconoscimento da parte dello Stato italiano, della professionalità e dedizione con le quali ha svolto per decenni una preziosa attività di carattere religioso e sociale, in ambito sanitario, in particolare, contribuendo a formare generazioni di infermiere e ostetriche monzambicane.
Apprezzata anche la sua costante opera di promozione della condizione della donna e di aver contribuito a creare rapporti di amicizia tra i due Paesi.
Una bellissima e toccante testimonianza che rappresenta Suor Dalmazia è  stata l' incontro con una donna . 
Cinquant'anni prima l ' aveva aiutata a Mepanhira, sperduto villaggio al confine con il Malawi, era una piccola bimba dai piedi sformati e tanta tristezza. Oggi è una donna con un lavoro e tanta dignità.

Questa è Suor Dalmazia, il credere fortemente che è  possibile cambiare, dare dignità  e fiducia.
È  la nostra mamma putativa, SOLE non ci sarebbe se lei all'inizio non ci avesse spronato e  guidato . 
Sempre disponibile all' incontro e alla conoscenza..
Grazie !

(Tratto in parte dall'articolo di Don Antonio Colombo ) 

Suor Dalmazia Colombo
sarà insieme a noi nel mese 
di Maggio!!   
Ti aspettiamo con Gioia
per incontrarti e ascoltarti!!!
ISTITUTO "LAR MARIA DO REFUGIO"
COMUNITÀ DI PEMBA - MOZAMBICO


Un saluto pieno di affetto e ringraziamento a tutti i nostri amici solidali dell’Associazione SOLE.
Vorremmo ringraziare per tutto il vostro sostegno spirituale ed economico: grazie, perché insieme costruiamo dei ponti di solidarietà. L’obiettivo della nostra missione è quello di aiutare, educare e prendersi cura della donna mozambicana partendo dal punto di vista della spiritualità eucaristica mercedaria-liberatrice.
È iniziato il nuovo anno scolastico 2017. Il nostro istituto, “Lar Maria do Refúgio”, quest’anno accoglie 33 ragazze provenienti da diversi villaggi della provincia, nella quasi totalità dei quali non c’è disponibilità né di acqua, né di elettricità e non ci sono molte possibilità di studiare.

Inoltre molte delle ragazze sono orfane.
Le giovani collaborano in tutti i lavori domestici, si occupano della pulizia, della preparazione dei pasti, studiano e pregano. Tutta la loro giornata è organizzata.
L’anno scorso hanno frequentato le scuole statali, che sono pessime, senza banchi, con insegnanti che spesso non fanno lezione e dove le classi sono molto numerose, da 70-80 alunni, senza libri di testo e con tutta una serie di situazioni che impediscono agli studenti di imparare.
Quest’anno siamo riuscite a iscriverle alla miglior scuola della città, nel collegio della diocesi, che è l’unico privato, con l’obiettivo di migliorarne l’apprendimento. Abbiamo chiesto al vescovo di sostenere metà della retta di ogni alunna per un totale di 15 ragazze.
Abbiamo contribuito a tutte le spese, iscrizioni, rette, materiale scolastico, alimentazione, abiti, prodotti per l’igiene personale, GRAZIE A VOI.
Ci sono 11 ragazze alle elementari (dalla 1° alla 7° classe), 14 alle superiori (dall’8° alla 12° classe), 6 che frequentano i corsi di preparazione universitaria e 2 all’università. Nel gruppo delle formande ci sono 4 aspiranti e 2 postulanti. Abbiamo un’insegnante di portoghese che fa lezioni di supporto settimanalmente.
Prima di andare a scuola le ragazze prendono un bicchiere di latte oppure pane e burro. Non tutte le alunne hanno la possibilità di mangiare come le nostre ragazze: molte vanno a scuola senza colazione e ricoprono a piedi lunghe distanze, mentre nella nostra comunità sono molto fortunate perché al ritorno da scuola trovano un piatto di cibo.

E tutto questo è possibile grazie alle donazioni che ci inviate.
La provincia di Cabo Delgado è molto ricca di risorse naturali e molto estesa, ma vi regnaanche una povertà estrema.


Quest’anno la pioggia ha scarseggiato in alcune zone, diminuendo i raccolti, mentre in altre è stata così intensa che ha spazzato via tutto.
Un grosso abbraccio a tutti, grazie per il sostegno che ci date nel promuovere il valore della dignità della donna, la più emarginata nella cultura africana.
Grazie molte per il vostro aiuto, con tanto affetto e preghiera,
Suor Ofelia Robledo Alvarado e la comunità di Pemba – Mozambico
SOLE..... VA A SCUOLA!!!!!!

Nei mesi di Febbraio e Marzo i volontari di SOLE hanno realizzato intereventi educativi gratuiti nelle scuole per promuovere la conoscenza di altre culture, la cittadinanza attiva e la cultura della solidarietà.

Gli interventi si sono svolti nelle scuole:

INFANZIA di Piossasco (Montessori).

PRIMARIA di Bruino (Alba Serena, Marinella, Via Cordero); Grugliasco (La Salle); Torino (Cafasso);

SECONDARIA di 1° grado di Torino (Caduti di Cefalonia), di Grugliasco (66 Martiri e La Salle)
INTERVENTO ALLA SCUOLA SECONDARIA di PRIMO GRADO STATALE "Caduti di Cefalonia" di Torino



Proseguendo l'attività iniziata già da alcuni anni, anche in questo anno scolastico siamo intervenuti in questa scuola su tre classi terze per completare un percorso di sensibilizzazione e conoscenza di vari problemi connessi a bambini e adolescenti di vari paesi più o meno svantaggiati del Sud del mondo. Si è iniziato con la proiezione del film "Iqbal" per affrontare il problema dello sfruttamento del lavoro minorile. Le insegnanti hanno successivamente approfondito l'argomento considerando soprattutto il discorso dei diritti dell'infanzia. Nell'incontro successivo con le classi, la discussione è stata molto interessante e vivace ed ha spaziato non solo sui problemi dei paesi del Sud del mondo ma anche dell'Italia dato che, per alcuni, da noi non esisteva il problema del lavoro minorile!
Può essere stata solo una goccia però di sicuro, alcune considerazioni ed alcuni stimoli son stati lanciati e chissà che non germoglino.

LINK per visionare la presentazione in PPT realizzata dai ragazzi della Scuola

http://soleonlus.blogspot.it/2017/03/lavori-realizzati-da-3i-scuola-media.html
INTERVENTO ALLA SCUOLA PRIMARIA "Cafasso" di Torino

  

I bambini di quinta, della scuola Cafasso di Torino,  sono chini e concentrati sul pezzo di stoffa .
Piano piano la matita inizia a tracciare un disegno . Alcuni hanno tratto ispirazione dai batik esposti. Altri mi pongono domande sulle case in Mozambico. Il primo passo per realizzare il loro primo batik è fatto!
Ora bisognerà dipingere e poi passare la cera.
Realizzare un batik non è solo " fare "un disegno. È scoprire una nuova cultura.


INTERVENTO NELLE SCUOLE PRIMARIE di Bruino



Nelle 3 scuole Primarie di Bruino si sono svolti gli interventi del progetto di solidarietà "MozAmico".
Dalla prima alla quinta sono stati trattati, in base all'età dei bambini, temi relativi all'educazione interculturale (giornata di una bambina del Mozambico, usi, tradizioni, cultura del Mozambico, la scuola dei popoli, la storia del cioccolato, il commercio equo e solidale, i batik...) e della solidarietà (il sostegno concreto dell'Asilo Girassol mediante la proposta dell'uovo di SOLE).

Piccole semi di conoscenza dell'Altro donati ai bambini di Oggi, che crediamo cresceranno in uomini e donne di Domani.
ALLA SCUOLA SECONDARIA di PRIMO GRADO
"66 Martiri" di Grugliasco.... 


Il cinema  é andato a scuola

  
Alla secondaria 66 Martiri di Grugliasco Sole ha portato due film molto belli .
Nelle prime abbiamo proposto il film " Il sole dentro " che intreccia una storia realmente accaduta ad una di finzione.
Nelle seconde il film era "  Vado a scuola "
Racconti del tragitto che devono compiere quattro ragazzini per andare a scuola . Marocco , Kenia, Argentina e India sono i paesi dove è girato questo documentario .
INTERVENTO ALLA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA di PRIMO GRADO "La Salle" di Grugliasco

LA SCUOLA DEI POPOLI



La Scuola dei Popoli è l attività svolta nella primaria e secondaria della scuola " La Salle " di Grugliasco.
I bambini e i ragazzi ci hanno sorpreso e fatto riflettere con i loro commenti.
"Perché  i bambini muoiono di fame in Africa?"
Questa domanda semplice e  così complessa è stata  fatta da una bimba di seconda elementare.
Lo slancio di generosità di un bambino di quarta pronto a partire per portare cibo e quaderni .
Nella secondaria sono emersi i temi dello sfruttamento minorile e delle migrazioni.
È stata un ' esperienza molto bella .
Grazie a tutta la scuola !
Si è svolto VENERDì 7 APRILE.....

Un “Gustoso” e solidale pomeriggio al “Centro di Incontro Regina” di via Fiume 12 a Collegno.




Un evento in rete tra associazionismo, scuola, famiglie e giovani del servizio civile del Comune.

Gli alunni della 5^B della scuola Boselli in occasione delle festività Pasquali hanno svolto, guidati dal loro maestro Paolo Macagno, un’approfondita ricerca sul cacao/cioccolato, dalle origini mitologiche precolombiane alla colonizzazione spagnola, dalle fasi di lavorazione allo sfruttamento dei lavoratori nelle piantagioni.




L’associazione SOLE Onlus ha trasformato il lavoro in una mostra composta da sedici pannelli (50x70 cm), inaugurata oggi alla presenza del sindaco Francesco Casciano in esposizione presso il salone del centro di incontro fino a tutto maggio (16:30 – 18:30, prenotazioni al n° 011/4015876). La mostra è inoltre visitabile su prenotazione dalle classi 4^ e 5^ elementari e 1^ medie arricchita da un laboratorio di produzione del “Kakawa” maya, il primo cioccolatino della storia.

Il presidente di SOLE Onlus, Stefano Bauducco, ringraziando per la generosa partecipazione delle famiglie degli alunni, che hanno allestito un’apericena di solidarietà, ha lanciato il progetto “Collegno Missione Possibile” che vede l’associazione impegnata nella realizzazione di “borse di sostegno” per bambini collegnesi in temporanea situazione di indigenza.

La serata si è conclusa con una doverosa ed etica presa di coscienza evocata dal titolo stesso dell’evento: CIOCCOLATO, BUONO PER TUTTI… O QUASI, ovvero la consapevolezza che milioni di lavoratori nel terzo mondo vengono sfruttati e schiavizzati per coltivare e raccogliere a bassissimo costo quei prodotti, tra cui il cioccolato, che abbondano sulle nostre tavole. L’esortazione quindi è quella di diventare consumatori critici e scegliere i prodotti provenienti dal commercio equo solidale e quindi sostenere quelle aziende che pongono attenzione e rispetto al lavoro e all’ambiente.
FIRMA ANCHE TU LA PETIZIONE DI ALEX ZANOTELLI

"Fermiamo i signori della
 guerra - per una Perugia-Assisi straordinaria"

Leggi l' APPELLO e firma la 

PETIZIONE  


Nessun commento:

Posta un commento